Teatro di liberazione

Sottotitolo
Quasi un manuale sulle arti di strada
ISBN
9788861531826
da 8,42 € Prezzo predefinito 9,90 €
Disponibile

Perché facciamo teatro?
Tra le tante risposte, la più corretta e giusta è: per la “Alegria”.
Per questo ci battono le mani, e non perché siamo degli dei: restituiamo gioia e voglia di vivere alla gente.
Questo libro è un manuale di teatro visuale e sulle arti di strada. Non perché si debba praticare solo in strada, ma perché la strada diventi il banco di prova della teatralità. Se può funzionare in strada, senza attrezzature e protezioni (luci, scenografie, ecc.), catturando, mantenendo e incuriosendo l’attenzione del passante, allora può funzionare dovunque. Un teatro di strada di qualità e un teatro di figura che non ha bisogno nemmeno dei burattini per essere rappresentato è un teatro che ha un senso vero, sociale, rivolto al pubblico in maniera non demagogica.
Un vero teatro di liberazione non può (oltre a dar coscienza al pubblico) che rispondere a bisogni primari e insegnare attività utili alla vita, cercando tutti i modi possibili per ridare un’identità, fornendo gli strumenti non solo per sopravvivere, ma anche per rimanere vivi con dignità e passione.
Questi scritti vogliono fornire alcuni strumenti del teatro di liberazione personale a chiunque voglia intraprendere un’attività teatrale senza dover subire la costrizione di passare attraverso il giogo dei proprietari di un teatro fisico.
Leggendo queste pagine, e soprattutto praticandole, si potrà condividere la potenzialità di un’esperienza totale, all’interno della quale spariscano le distinzioni di genere fra teatro ragazzi e teatro per adulti, e fra la dimensione artistica e quella sociale.

Dettagli
Sottotitolo Quasi un manuale sulle arti di strada
Autore R. Curci
Anno di pubblicazione 2011
Pagine 144
Collana Collane
partenze
partenze... per educare alla pace
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Teatro di liberazione
Il tuo voto