Per mano di fronte all'oltre

Sottotitolo
Come parlare ai bambini della morte
ISBN
9788861532694
da 8,49 € Prezzo predefinito 9,99 €
Disponibile

La morte è un tabù. Sebbene la nascondiamo in vari modi, quell'evento angosciante persiste. Perchè la morte fa parte della nostra vita.
In un clima culturale come il nostro, che nasconde sofferenza e morte, dove domina il culto della bellezza e della forza e dell'eterna giovinezza, risulta difficile immaginare di parlare di morte ai bambini. La stessa pedagogia è molto attrezzata a dire tutto su come arriva il fratellino o la sorellina che nasce, ma tace su dove va il nonno che muore.
Quando perdiamo una persona che amiamo il nostro equilibrio psicologico cambia; adulti e bambini si trovano a dover gestire lo smarrimento, a vivere nell'assenza e nel vuoto incolmabile che genera.
Parlare della morte significa anzitutto parlare dei lutti.
I bambini non vivono in un mondo protetto: ricevono le stesse informazioni degli adulti e ne sono turbati, la morte tocca anche le loro famiglie e il loro ambiente.
In questo libro, insolito e coraggioso, s'illustrano i modi con cui aiutare un bambino ad affrontare una perdita, per trasformare anche un'esperienza di dolore e sofferenza in un'occasione di crescita. Con delicatezza di linguaggio e attraverso l'uso dei racconti, si accompagnano i genitori a parlarne con i bambini, anche nel caso in cui i piccoli non ne siano stati ancora toccati direttamente, perchè dire della morte significa preparare a capire la vita.
La morte diventa dicibile, benchè rimanga impensabile, e non più un tabù, liberando il bambino dall'inibizione comunicativa.
Per vivere serenamente i lutti - nonostante le perdite - bisogna reagire, sapersi adattare ai cambiamenti della vita senza lasciarsi mai sconfiggere dal vuoto.

Dettagli
Sottotitolo Come parlare ai bambini della morte
Autore F. Ronchetti
Anno di pubblicazione 2012
Pagine 84
Collana Collane
partenze
partenze... per educare alla pace
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Per mano di fronte all'oltre
Il tuo voto