Ri-svegliare la scuola

Sottotitolo
Quando la scuola incrocia l'adolescenza
ISBN
9788861531802
Prezzo speciale 11,05 € Prezzo predefinito 13,00 €
Disponibile

È dura. Negli ultimi anni il clima psicologico e culturale nelle scuole medie inferiori e superiori è diventato sempre più difficile.
Gli insegnanti appaiono smarriti di fronte alle nuove responsabilità che la società attribuisce loro al di là dell’insegnamento delle materie: prevenzione delle droghe, degli atti di bullismo e più in generale prevenzione di tutto il disagio adolescenziale. A questi problemi, per i docenti si aggiungono poi le difficoltà legate all’inserimento di allievi stranieri che spesso non parlano italiano e il governo degli allievi più trasgressivi e meno abituati alle regole di un tempo. Ma lo sconforto degli insegnanti nasce soprattutto dalla consapevolezza di dover lavorare spesso con ragazzi che non hanno nessuna voglia di imparare.
Si può “ri-svegliare” la scuola, cioè ridare vita, emozioni e senso al difficile lavoro quotidiano dei ragazzi e degli insegnanti? Sì, ma solo mettendo in rete tutti gli attori magari con l’aiuto di psicopedagogisti capaci di farli interagire positivamente.
Come dimostrano queste pagine nate da una positiva esperienza, la scuola media può interpretare i valori positivi che emergono dalla nuova cultura giovanile e dai cambiamenti sociali in atto.
Infatti, dai periodi difficili si esce soltanto con soluzioni innovative. Ed ecco questa proposta creativa per stimolare una strategia di piccoli ma importanti passi per cambiare la scuola e adattarla più velocemente alle nuove generazioni di adolescenti “internet nativi”, ragazzi veloci, dinamici, multi-tasking, con una forte e forse eccessiva voglia di protagonismo, con un’autostima molto grande, ma, al tempo stesso, anche molto vulnerabili.

Dettagli
Sottotitolo Quando la scuola incrocia l'adolescenza
Curatore D. Miscioscia
Anno di pubblicazione 2011
Pagine 84
Collana Collane
partenze
partenze... per educare alla pace
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Ri-svegliare la scuola
Il tuo voto