Philosophia ludens

Sottotitolo
240 attività per giocare in classe con la storia della filosofia
ISBN
9788861531673
Prezzo speciale 20,40 € Prezzo predefinito 24,00 €
Disponibile

Cos’è un “gioco filosofico? È innanzitutto un gioco delle parti, dove pensare col pensiero di Talete, Anassimandro, Platone, ecc., e vedere il mondo con i loro occhi, con le loro categorie, si trasforma in partecipazione alla loro filosofia. 
Perchè un conto è sapere che un certo giorno Talete disse qualcosa intorno alla natura del mondo e, magari,  saper spiegare con intelligenza perchè Talete pensò in quel modo. Un altro conto è provare a mettersi nei panni di Talete e chiedersi "com'è fatto il mondo"? Giocare a pensare con la propria testa, questa è una rivoluzione. Piccola o grande, lo stabilirà il lettore dopo aver percorso questo itinerario filosofico sorprendente, concepito come supporto creativo ma concreto, per sperimentare in classe una didattica ludico-creativa. 

Una sola avvertenza: questo testo va usato insieme, e non in alternativa, agli strumenti tradizionali (lezione frontale, interrogazione, studio del manuale, lettura di classici, ecc.), per creare percorsi curricolari di filosofia.
Infatti, giochi, ampiamente sperimentati, sono presentati come dinamiche a squadre, pensate per vivere in maniera divertente (ma anche rigorosa) il dialogo con i pensatori del passato, con le loro proposte e letture della vita, con i loro scritti: finestre aperte sulla realtà, squarci di mondo, visioni del possibile. Nella consapevolezza che ogni filosofia ha qualcosa da insegnarci e che nessuna può avere la pretesa di esaurire la visione del tutto.

Dettagli
Sottotitolo 240 attività per giocare in classe con la storia della filosofia
Autore A. Caputo
Anno di pubblicazione 2011
Pagine 192
Collana Collane
p come gioco
p come gioco... strumenti
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Philosophia ludens
Il tuo voto