Ludografie

Sottotitolo
Riflessioni e pratiche per lasciare tracce con il gioco
ISBN
9788887507805
Prezzo speciale 12,75 € Prezzo predefinito 15,00 €
Non Disponibile
Giochiamo con le parole e giochiamo con la sorte. Giochiamo con semplici sassolini e con giocattoli sofisticati e costosi. Giochiamo per stare in compagnia e giochiamo d’azzardo. Il gioco è una parola che può andare in molte direzioni. Ci sono giochi che confermano e altri che smentiscono. Giochi che aiutano a pensare e altri no. Giochi buoni e giochi cattivi. Ognuno è libero di scegliere il proprio gioco. Ma se il gioco s’inserisce in un percorso formativo, allora non è più sufficiente giocare. Occorre chiedersi anche perché, a quale gioco, con quali relazioni, secondo quali comportamenti si gioca. Capire quali meccanismi un gioco può produrre o stimolare nei giocatori. Cogliere il rapporto tra il gioco e il suo spazio, specie quando questo è un giardino o una piazza. Aprire un varco anche sulle proprie motivazioni, sulla propria storia di vita, sulla propria percezione ludica. La ludografia è l’indagine sulle condizioni del gioco e sui significati che un gioco può acquisire in relazione al contesto. Una sorta di ecologia della ludicità che si scatena quando si promuove un’animazione a carattere educativo. Queste pagine rappresentano il primissimo contributo, ricco di riferimenti teorici ma agile come un manuale, per trasformare il gioco in una “grafia” che lascia tracce, cioè produce cambiamento.
Dettagli
Sottotitolo Riflessioni e pratiche per lasciare tracce con il gioco
Autore A. Di Pietro
Anno di pubblicazione 2003
Pagine 176
Collana piste
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Ludografie
Il tuo voto