Città del terzo millennio

ISBN
9788885221785
Prezzo speciale 10,53 € Prezzo predefinito 12,39 €
Disponibile

Può sembrare paradossale ma gli urbanisti, gli specialisti della città, sempre più spesso parlano di piani e sempre meno di città. Eppure, la costruzione della città è storicamente corrisposta a un’operazione sociale straordinariamente più complessa della realizzazione di un piano regolatore. Costruire la città significa definire il mondo nel quale ciascuno intende vivere, le regole, i desideri, i bisogni, le passioni; in definitiva significa dare un senso proprio allo stare insieme, al farsi società. Solo la perdita di creatività e di socialità ha reso possibile che la costruzione della città fosse delegata al piano, producendo così un conseguente svuotamento profondo del senso dell’attesa e della speranza. L’ideologia della crescita illimitata che ha così prepotentemente dominato la modernità ha finito per impoverire la città, soffocando le relazioni sociali e i progetti. La lucida e appassionata tesi di queste pagine provocatorie è che la città, aggredita da queste modernità, si è ammalata. E solo un radicale cambiamento di sguardi potrà consentire di rimettere al centro della politica la città degli uomini.

Dettagli
Autore E. Scandurra
Anno di pubblicazione 1997
Pagine 160
Collana paradossi... del presente
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Città del terzo millennio
Il tuo voto