Gedda e lo sport

Sottotitolo
Il Centro Sportivo Italiano: un contributo alla storia dell’educazione in Italia
ISBN
9788861531246
Prezzo speciale 14,03 € Prezzo predefinito 16,50 €
Disponibile

Luigi Gedda (1902-2000) costituisce una pietra miliare nella storia dello “sport cattolico”. A lui si deve il merito della rifondazione dell’associazionismo sportivo, dopo il secondo conflitto mondiale, non come un mondo isolato e impermeabile ma come azione per contagiare l’intero mondo dello sport con i valori cristiani, al cui centro è persona umana.
Queste pagine rappresentano un primo prezioso ed essenziale sforzo di ricostruzione del lungo intreccio con cui la storia dello sport di ispirazione cattolica e la vicenda nazionale si sono intersecati ma anche reciprocamente influenzati.
Dall’unità d’Italia al trauma delle due guerre mondiali, ma soprattutto dalla lunga cesura del ventennio fascista e del suo modello sportivo totalitario, emerge un filo di lettura che, attraverso i molteplici contributi di ricostruzione storiografica, conduce fino alla lettura del fenomeno sportivo dei giorni d’oggi.
Oggi, sul solco delle intuizioni di Gedda, il Centro Sportivo Italiano considera lo sport un fattore di educazione e promozione umana, strumento di crescita civile, aperto a tutti i cittadini senza confini di censo, in massima parte rivolto ai bambini e ai giovani come supporto alla loro crescita personale. È sport sociale, il cui fine principale non è primariamente il conseguimento di record o prestazioni, ma la promozione della persona umana.

Dettagli
Sottotitolo Il Centro Sportivo Italiano: un contributo alla storia dell’educazione in Italia
Curatore E. Preziosi
Anno di pubblicazione 2011
Pagine 176
Collana Collane
persport
persport
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Gedda e lo sport
Il tuo voto